Scrivi e premi invio per cercare

I Selton e la funzione terapeutica delle canzoni: la “cura invisibile”

i-selton-e-la-funzione-terapeutica-delle-canzoni-la-cura-invisibile

Abbiamo incontrato i Selton dopo il loro show al Lightstage dello Sziget Festival 2016. Dopo un live molto espressivo e partecipato sono stati molto disponibili a rispondere alle nostre domande.

Come sapete, noi dello Psicologo del Rock  siamo interessati alla funzione “terapeutica” della musica e lo stiamo chiedendo a vari artisti italiani: ecco il contributo del quartetto italo-brasiliano.

La musica per molte persone ha un effetto “terapeutico”:  la musica fa stare meglio, emoziona e aiuta anche a superare i momenti difficili della vita; con essa si riesce a volte a scendere in profondità e a entrare in contatto con le nostre parti più intime.

Parliamo della musica dei Selton, quali sono le canzoni che sono più terapeutiche per i vostri fan? Avete in mente anche qualche episodio specifico?

Continua a Leggere

Musica e Cervello: ecco cosa sono i neuroni della musica [Ricerca]

musica-e-cervello-ecco-cosa-sono-i-neuroni-della-musica-ricerca-jpg

A Dicembre 2015 è stato pubblicato un articolo sulla rivista scientifica Neuron; secondo tale contributo esisterebbero alcuni neuroni del nostro cervello che si attivano in maniera selettiva ogni qual volta ascoltiamo musica; ciò confermerebbe l’idea che ascoltare musica non è un’attività qualunque: ascoltare musica ci coinvolge completamente e parti del nostro encefalo sono dedicate a questa funzione.

Capita di dire

“io ascolto musica solo per rilassarmi, così contribuisco a mandar via i pensieri”

oppure Continua a Leggere

Le tracce motivazionali: 8 canzoni che danno carica

le-tracce-motivazionali-8-canzoni-che-danno-carica_1

All’interno dei gruppi di Songtherapy spesso si sperimentano diverse esperienza di condivisione fra eventi e ricordi che, portano con sé diversi tipi di emozioni. L’approccio della Songtherapy prevede l’utilizzo delle canzoni per stimolare la crescita personale favorendo il rilascio di dopamina e creando uno stato di benessere volto all’ intensificazione del piacere dopo l’ascolto di un brano musicale.

Alcuni brani che danno la carica e che trasmettono energia sono quelli denominati “tracce motivazionali”. Attraverso un approccio ideografico parlano all’ ascoltatore così da motivarlo e spronarlo a fare sempre di più. Un brano infatti, diventa motivazionale se dice a chi lo ascolta:

Continua a Leggere

Canzoni “Terapeutiche”: De André. Perché ci fa bene in 6 modi diversi

Canzoni "Terapeutiche": De André. Perché ci fa bene in 6 maniere diverse

De André: il re dei cantautori

Il Faber è il cantautore italiano per eccellenza, verso cui tutti gli altri si sentono debitori.

Psicologicamente parlando, la sua grandezza è stata quella di creare un perfetto equilibrio tra emozionare e far venire la pelle d’oca e far riflettere su temi importanti dal punto di vista esistenziale, sociale, politico.

Appunto, la sintesi perfetta dei due emisferi: quello sinistro più analitico e specializzato, e quello destro più emotivo e globale.

De André come “psicologo”

Continua a Leggere

Sziget: come la cultura cambia i comportamenti

Foto di Rockstar Photographers.

Siamo stati anche quest’anno allo Sziget Festival sull’isola di Obuda (Budapest):  una settimana di concerti, dj set, spettacoli teatrali, acrobati, giochi, esperienze, insieme ad altre 500.000 persone. Il festival musicale più grande d’Europa.

Oltre le persone, gli artisti, le esperienze, le bellissime video interviste ai gruppi italiani (che presto metteremo online), la cosa che più mi ha colpito è vedere questo grande esperimento di psicologia sociale: come interagiscono mezzo milione di persone? Ci sarà una guerra? Ci saranno rapine e stupri? Continua a Leggere