Musica e Cervello: ecco cosa sono i neuroni della musica [Ricerca]

A Dicembre 2015 è stato pubblicato un articolo sulla rivista scientifica Neuron; secondo tale contributo esisterebbero alcuni neuroni del nostro cervello che si attivano in maniera selettiva ogni qual volta ascoltiamo musica; ciò confermerebbe l’idea che ascoltare musica non è un’attività qualunque: ascoltare musica ci coinvolge completamente e parti del nostro encefalo sono dedicate a questa funzione.

Capita di dire

“io ascolto musica solo per rilassarmi, così contribuisco a mandar via i pensieri”

oppure

“ascoltando la musica mi isolo, la musica mi serve come barriera per l’esterno”

Alcune persone appunto credono che l’ascolto della musica sia un’azione piuttosto meccanica e ripetitiva non sapendo che in realtà il nostro cervello continua a lavorare a colpi di note, anche quando non ce ne rendiamo conto.

i-neuroni-della-musica
Una “foto” dei neuroni musicali durante l’ascolto

Alcuni neuroni si accendono solo con la musica: Neuroni “musicali”?

S. Norman-Haignere, N. G. Kanwisher, J. H. McDermott nella pubblicazione dal titolo Distinct Cortical Pathways for Music and Speech Revealed by Hypothesis-Free Voxel Decomposition, hanno riportato alcuni esperimenti che hanno preso in analisi le aree cerebrali che si attivano con l’ascolto della musica identificando quali tipi di neuroni vengono solleticati.

Il campione analizzato è di 10 volontari ai quali sono stati fatti ascoltare 165 suoni differenti (rumore di passi, squilli di campanelli, o frammenti random di musica) scoprendo che il gruppo di neuroni che si accendevano e inviavano impulsi, lo facevano solo in presenza della musica o dei suoni di sottofondo  (Norman-Haignere – Kanwisher, McDermott, 2015, 1282-1283).

Osservando le immagini degli scanner cerebrali l’equipe di ricerca ha evidenziato 6 gruppi di neuroni che si attivavano ad intermittenza, di cui uno era proprio quello che si attivava in presenza dell’impulso sonoro.

In conclusione, noi de Lo psicologo del Rock, dopo aver analizzato la ricerca del MIT (Massachusetts Institute of Technology) ci siamo chiesti: i cosiddetti “neuroni musicali” sono innati o durante l’infanzia e l’adolescenza vengono educati ad attivarsi in maniera graduale?

Bibliografia

NORMAN-HAIGNERE, S. – KANWISHER, N.G. – MC DERMOTT, J.H. (2015). Distinct Cortical Pathways for Music and Speech Revealed by Hypothesis-Free Voxel Decomposition, in http://goo.gl/UZCkwW (13/04/2016).

Contattami

Vuoi contattarmi per capire se e come posso aiutarti?
Compila questo modulo e ti risponderò entro 48 ore:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Cliccando "Invia" acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 2016/679

Avrò massimo rispetto dei tuoi dati e della tua privacy LEGGI LA

Privacy Policy

Condividi!

Commenti

Pubblicato da

Andrea Montesano

Psicologo, chitarrista. Scrivo di psicologia e di musica. Integrando i due mondi credo nella funzione della musica Rock come strumento per conoscere e conoscersi. Scopri di più...