I Pink Floyd per riprendere contatto con te stesso: una playlist da non perdere

Dopo circa 250 milioni di album venduti e concerti in tutto il mondo, i Pink Floyd possono essere considerati dei mostri sacri della musica rock del ventesimo secolo. I trent’anni di attività e le diverse reunion (l’ultima per The Endless River), gli hanno permesso di farsi conoscere anche alle nuove generazioni, almeno per i pezzi più famosi come, ad esempio, Another brick in the wall e Money.

Ma i Pink Floyd non sono “soltanto” questo: le loro canzoni sono profonde e permettono, a chi le ascolta davvero, di effettuare un viaggio nell’anima e di immedesimarsi in situazioni che, prima o poi, possono capitare ad ognuno di noi.

Di seguito ho raccolto 14 canzoni “terapeutiche” per un viaggio introspettivo, alla scoperta di sé stessi e del mondo che ci circonda. Cosa possiamo apprendere dalle canzoni dei Pink Floyd? Ecco la mia playlist per te.

1. Breathe

Respira, respira nell’aria, non aver paura che ti piaccia.

Un chiaro invito a non abbandonarsi al ritmo frenetico imposto dalla quotidianità. Ogni giorno, trova tre minuti per respirare. Non pensare a nulla, solo al tuo respiro.

2. Another brick in the wall

Non abbiamo bisogno di essere tenuti sotto controllo.

Another brick in the wall, famosissima, è un canto di liberazione contro chi ci vuole sotto il suo potere, completamente inermi. Puoi riprenderti la tua libertà, mattone dopo mattone.

3. Comfortably Numb

Sono diventato piacevolmente insensibile.

Giorno dopo giorno ci abituiamo a cose che non ci piacciono, ad una vita non soddisfa i nostri bisogni. Questa canzone ti può aiutare a diventare consapevole al fatto che, così facendo, ti stai costruendo una gabbia e non una vita.

4. Mother

Su, ora bambino non piangere. La mamma sceglierà la ragazza giusta per te. La mamma non ti farà avvicinare alla gentaglia.

Una madre soffoca il proprio figlio: vuole manipolarlo e trasformarlo in un fantoccio a sua immagine e somiglianza. Il figlio si sente annientare.

Mother può aiutarti a comprendere che non devi aver paura di deludere i tuoi genitori.

5. Brain Damage

C’è qualcuno nella mia testa, ma non sono io.

Una splendida allegoria relativa alle sensazioni di una persona con disturbi psichiatrici. Il brano è in grado di spiegare approfonditamente cosa vede, sente ed in che modo vengono trattate le perosne che soffrono di patologie mentali.

6. Time

Segnando i momenti che rendono una giornata tristi, sciupi e sprechi le ore.

Un modo per spiegare che il tempo correre e bisogna vivere fino in fondo. Non sprecare la tua vita ad essere infelice, usa i tuoi pensieri per vivere veramente.

7. Money

È molto fico avere i soldi, ma questo ci incatena.

Come dar torto a Money? I soldi sono importantissimi per tutti noi, ma non bisogna pensare solo a quelli.

Il rischio è quello di non vivere più, se non in funzione del guadagno.

8. Shine on you crazy diamond

Ricordi quando eri giovane, splendevi come il sole. Splendi su di te, diamante pazzo.

Uno dei tanti brani dedicati a Syd Barrett ed alla sua condizione di malato mentale. Questa canzone è la conferma che il dolore per la perdita di un amico o una persona cara si può canalizzare in maniera positiva, creando qualcosa di utile e bello per tutti.

hai visto il mio video su Wish you were here? Eccolo:

 

9. Wish you were here

Anno dopo anno corriamo sullo stesso vecchio terreno. E cosa abbiamo trovato? Le solite vecchie paure. Vorrei che fossi qui.

Altro brano dedicato a Syd. Un melanconico e bellissimo addio che ti può aiutare ad elaborare il lutto e a prendere consapevolezza relativamente alle sfide della vita.

10. The Final Cut

Tenevo il coltello nelle mani tremanti, pronto a farlo. Ma poi ha suonato il telefono e non ho mai avuto la forza di dare il colpo finale.

Roger Waters perse il padre durante la Seconda Guerra Mondiale. Tutta la sua produzione, e questo album in particolare, sono una prova dell’impatto che tale perdita può avere su un bambino.

11. What do you want from me

È così difficile soddisfarti. Cosa vuoi da me?

Quante volte ti pieghi per soddisfare i bisogni dell’altro, senza pensare ai tuoi? Questo brano ti aiuta a capire che sei importante anche tu.

12. One of these days

Non ci sono risposte semplici. Devi lavorarci su soltanto tu.

La canzone cresce, cresce, cresce fino ad esplodere. Un’esplosione di energia. Un brano che ci accompagna nella riscossa e nelle nostre battaglie.

13. Coming Back to Life

Stavo cominciando ad attraversare il sole splendente
perso in pensieri e tempo.

Altra canzone sul dolore. Dopo questo c’è la rinascita: dal buio si torna sempre alla luce.

14. High Hopes

Ad un’altezza maggiore, a bandiere spiegate, raggiungevamo le folli vette di quel mondo sognato.

Un brano per ritrovare la speranza in questo matto mondo.

Contattami

Vuoi contattarmi per capire se e come posso aiutarti?
Compila questo modulo e ti risponderò entro 48 ore:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Cliccando "Invia" acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 2016/679

Avrò massimo rispetto dei tuoi dati e della tua privacy LEGGI LA

Privacy Policy

Condividi!

Commenti

Pubblicato da

Valentina Baldon

Curiosa e con la voglia di stare sempre sul pezzo. Mi occupo di SEO copywriting, Content e Social media management e formazione dedicata alla comunicazione digitale, sia per PMI che per enti non-profit. Citando una tra le mie canzoni preferite, vivo di sogni e di idee.