Heavy metal e disturbi cognitivi? Ma anche no!

Di recente, un gruppo di neuroscienziati ha pubblicato una ricerca relativa all’attività cerebrale degli amanti del genere heavy metal. A causa del suo risultato però, questo nuovo studio ha sollevato non pochi malcontenti, poiché è emerso che:

I fan del metal dimostrano disturbi della cognizione comportamentale ed emotiva.

Continua a leggere Heavy metal e disturbi cognitivi? Ma anche no!

Sport e musica: cosa succede dopo mezz’ora di allenamento?

Stringi i lacci delle scarpe da ginnastica e, cuffiette nelle orecchie, vai a fare allenamento abbinando musica e attività fisica.

Ti da la carica sentire i tuoi pezzi preferiti mentre fai sport. Canzoni che ti accompagnano mentre il cuore accelera i battiti e i muscoli si tendono e ti sostengono, quando la fatica comincia a farsi sentire.

Sei proiettato in avanti, verso nuove sfide e tutto appare possibile, con la musica. Eppure, dopo mezz’ora di allenamento accade qualcosa di indefinibile.

La spinta iniziale si esaurisce e alla corsa si sostituisce il passo.

Perché succede questo?
Continua a leggere Sport e musica: cosa succede dopo mezz’ora di allenamento?

Musica e Cervello: ecco cosa sono i neuroni della musica [Ricerca]

A Dicembre 2015 è stato pubblicato un articolo sulla rivista scientifica Neuron; secondo tale contributo esisterebbero alcuni neuroni del nostro cervello che si attivano in maniera selettiva ogni qual volta ascoltiamo musica; ciò confermerebbe l’idea che ascoltare musica non è un’attività qualunque: ascoltare musica ci coinvolge completamente e parti del nostro encefalo sono dedicate a questa funzione.

Capita di dire

“io ascolto musica solo per rilassarmi, così contribuisco a mandar via i pensieri”

oppure Continua a leggere Musica e Cervello: ecco cosa sono i neuroni della musica [Ricerca]

Dipingere le emozioni attraverso la musica [Il caso di Sylvie]

Ho intervistato Sylvie Renault, un’artista che dipinge solo ascoltando musica. Grazie all’ascolto continuato dello stesso brano musicale, riesce mantenere viva l’emozione che l’ha ispirata, così da portare a termine il proprio dipinto senza perderne il senso . Da ogni emozione nasce un quadro. Continua a leggere Dipingere le emozioni attraverso la musica [Il caso di Sylvie]

“Come vivere meglio grazie alle canzoni” @Caffeina – Viterbo

Migliorarsi la vita con le canzoni.

Lo Psicologo del Rock ci svela come i brani dei cantautori possono aiutarci a stare meglio.

All’interno del più prestigioso Festival culturale di Viterbo, per otto serate, dal 24 giugno al 2 luglio, Romeo Lippi e la sua band Le Ferite esploreranno i grandi temi della psicologia attraverso le canzoni dei più importanti cantautori italiani, tra musica live e narrazione, svelando il potere della musica. Una data sarà dedicata ai brani inediti del gruppo Le Ferite.

Dopo il pieno di pubblico al Wintergarden di Viterbo, gli spettacoli psico-musicali dello Psicologo del Rock tornano a emozionare il pubblico, con 8 serate al Caffeina Festival, la grande kermesse culturale di musica, libri, cinema, teatro, eventi, arte di strada, gastronomia e artigianato che dal 24 giugno al 3 luglio colorerà il centro storico di Viterbo.

Sul palco di Caffeina Romeo Lippi, psicologo, psicoterapeuta e cantautore, fondatore della Songtherapy come terapia basata sulle canzoni, interpreterà in una chiave di lettura del tutto nuova i brani dei grandi cantautori italiani, accompagnato dai musicisti della sua band Le Ferite, alternando all’esecuzione live l’introspezione psicologica dei testi, dei loro significati più profondi e nascosti, arricchita con coinvolgenti racconti della sua esperienza di psicoterapeuta. Musica e psicologia, dunque,  per la prima volta insieme come esperienza di conoscenza  e crescita personale.

“Perché la musica aiuta a vivere meglio”,

spiega Romeo Lippi, che nel suo blog dimostra come la funzione terapeutica della musica abbia un comprovato fondamento scientifico. E proprio perché  

“nella musica c’è tantissima psicologia, ci sono incise le nostre emozioni, le nostre storie, i legami, i ricordi più intimi”,

i cantautori che ascoltiamo diventano, inconsapevolmente, terapeuti dell’anima, sostiene Lippi.

“Attraverso la musica che più amiamo, si può entrare in contatto con le parti più profonde di noi stessi e diventarne più consapevoli”:

questo il grande potere salvifico della musica, che Romeo Lippi porta nella sua esperienza di terapeuta e nei suoi spettacoli.

Il programma

24 Giugno: incontro/concerto su Franco Califano

Ad aprire il ciclo di incontri-concerto, il 24 giugno, una serata dedicata al viaggio di vita e poesia dell’artista romano Franco Califano,  che riversò nelle canzoni la parabola della sua esistenza: dall’infanzia traumatica, all’adolescenza ribelle per arrivare ad una vita adulta sempre a limite, condivideremo con il Califfo la ricerca di una felicità mai pienamente raggiunta.

25 Giugno: incontro/concerto sui Subsonica

Il 25 giugno sarà la volta dei Subsonica, il gruppo torinese che racconta in musica i cambiamenti culturali dell’era tecnologica:  il difficile rapporto tra noi e la macchina, tra il reale e il virtuale, tra la continua ricerca di un contatto umano e la fredda realtà di uno schermo. Tra suggestioni internet e poetica innovativa, saremo condotti in un gioco di specchi per capire come vivere meglio in un mondo ipertecnologico.

26 Giugno: incontro/concerto su Francesco De Gregori

Francesco De Gregori e le sue canzoni ricche di archetipi e simboli saliranno sul “lettino”  dello Psicologo del Rock il 26 giugno. La simbolizzazione è uno strumento terapeutico importante, che permette alle persone di dare un significato alle proprie esperienze, elevandole. Così i personaggi di De Gregori incarnano il Viaggio dell’Eroe, e attraverso le sue canzoni ognuno di noi è chiamato a fare il suo percorso alla ricerca di se stesso: De Gregori ci insegna a sognare.

28 Giugno: incontro/concerto dedicato allo psicologo del rock/le ferite

Il 28 giugno sarà invece la serata delle Ferite, la band di cui Romeo Lippi è fondatore, frontman e autore. Attraverso le sue canzoni, Lippi ripercorrerà il suo percorso individuale di uomo e di psicoterapeuta,  tutto incentrato sull’idea di trasformare il dolore e gli eventi negativi in possibilità, risorsa, arte. Nei suoi brani, le vicende drammatiche della sua vita e di quella dei suoi pazienti, per condividere con il pubblico conoscenza ed emozione.

29 Giugno: incontro/concerto su Fabrizio de André

A Fabrizio De André, il cantautore che più di ogni altro ha saputo esplorare gli abissi dell’animo umano, sarà dedicato l’appuntamento del 29 giugno. Attraverso la sua musica e i suoi testi, saremo condotti in un viaggio che ci aiuterà a comprendere e accettare noi stessi e gli altri, in un perfetto equilibrio tra emotività e razionalità.

30 Giugno:  incontro/concerto su Vasco Rossi

La serata del 30 giugno sarà invece dedicata a Vasco Rossi e la terapia del Qui e Ora. Sulle note e i testi del rocker di Zocca, scopriremo come vivere un’esistenza più emozionante, sincera, piena.

1 Luglio: incontro/concerto sui Baustelle

Il penultimo appuntamento dello Psicologo del Rock sul palco di Caffeina vedrà protagonisti i Baustelle e la psicologia dei giovani. La sera del 1 luglio, attraverso i versi intensi e visionari del gruppo toscano, Romeo Lippi e la sua band ci condurranno in un viaggio emozionale nelle patologie dei ragazzi e dei giovani adulti, nella loro drammatica ricerca d’identità anche attraverso comportamenti al limite. Un viaggio nelle nostre parti oscure, di cui dobbiamo essere consapevoli.

2 Luglio: incontro/concerto su Franco Battiato

L’ultima serata, infine, quella del 2 luglio, regalerà gli insegnamenti del cantautore filosofo Franco Battiato. Un appassionante percorso nella musica meditativa di questo artista,  cogliendo le connessioni tra i suoi testi e la psicologia transpersonale di Jung, o la piramide dei bisogni umani di Maslow. Un viaggio in musica alla scoperta de “la cura” del Maestro ai mali della nostra società.

 

Tutti gli appuntamenti sono alle ore 23,00 a Piazza del Fosso (Viterbo)

Ingresso

Gli appuntamenti sono all’interno del Festival di Caffeina, in cui si paga un biglietto GIORNALIERO di 4 euro; cioè con 4 euro si accede a tutti (tranne ove diversamente indicato) gli eventi di quella data. Quindi acquistando il ticket non solo potrete vedere i nostri ma anche moltissimi altri interessanti eventi.

Per info su Caffeina: http://caffeinacultura.eu/festival/?page_id=298

 

“Abbi cura di te” di Levante diventa una canzone “terapeutica”

Prendersi cura di se stessi è più difficile di quello che si crede.

Possiamo dirlo ma a fatti spesso succede il contrario: scegliamo o ci ritroviamo in situazioni che ci fanno soffrire o che non ci danno ciò di cui abbiamo bisogno; ed è difficile uscirne.  Continua a leggere “Abbi cura di te” di Levante diventa una canzone “terapeutica”