resilienza emotiva

Le tracce motivazionali: 8 canzoni che danno carica

All’interno dei gruppi di Songtherapy spesso si sperimentano diverse esperienza di condivisione fra eventi e ricordi che, portano con sé diversi tipi di emozioni. L’approccio della Songtherapy prevede l’utilizzo delle canzoni per stimolare la crescita personale favorendo il rilascio di dopamina e creando uno stato di benessere volto all’ intensificazione del piacere dopo l’ascolto di un brano musicale.

Alcuni brani che danno la carica e che trasmettono energia sono quelli denominati “tracce motivazionali”. Attraverso un approccio ideografico parlano all’ ascoltatore così da motivarlo e spronarlo a fare sempre di più. Un brano infatti, diventa motivazionale se dice a chi lo ascolta:

“Forza! Ce la puoi fare! non mollare!”

Un enorme tuffo nel nostro ottimismo più inconscio.

Le tracce motivazionali per ognuno di noi sono utili ad entrare in contatto con le risorse più nascoste, sono in grado per esempio di attivare la nostra capacità di problem solving di fronte alle difficoltà della vita quotidiana che spesso non ci scegliamo.

Seguendo il pensiero di V. E. Frankl, il fondatore della logoterapia, sembra che questo tipo di tracce potrebbero essere utili a cambiare il nostro modo di fare perché:

 “Quando non siamo più in grado di cambiare una situazione, siamo sfidati a cambiare noi stessi”.

Abbiamo chiesto agli utenti della pagina Facebook de Lo psicologo del rock di suggerirci quali per loro possono essere alcune tracce motivazionali, indicandoci le loro ragioni. Ecco la playlist che è venuta fuori:

1.LED ZEPPELIN – IMMIGRANT SONG

Un classicone del rock riconoscibile già dalle prime note del riff di chitarra che apre il pezzo

2.SUBSONICA – DISCOLABIRINTO

Il groove allegro e ballerino dei re dell’elettronica e degli Anni Zero.

3.JOVANOTTI – 7 MILIARDI

L’album del 2015 sembra sia rimasto impresso nel cuore di tutti i fan di Jovanotti, specialmente per carica energetica che sprigiona. Questo brano ne è un esempio.

4.U2 – MAGNIFICENT

Qui si torna al rock che non si ossida mai. Capitanati da Bono Vox ecco i protagonisti del cosiddetto rock impegnato del anni Ottanta

5.MIDGE URE – BREATHE

Un brano narrativo per raccogliere energie

6.SKUNK ANANSIE – CHARLIE BIG POTATO

L’intro del brano al limite che i sound della techno ci introduce ad un brano massiccio che trasmette potenza per tutta le durata dell’ascolto

7.FOO FIGHTERS – LEARN TO FLY

Celeberrimo brano della band per eccellenza portabandiera della musica alternative nel mondo. Chi c’è l’ha suggerita ci ha segnalato esplicitamente la versione del brano eseguita in occasione del Rockin 1000 del 2015

8.THE KNACK – MY SHARONA

Quale classico del rock migliore di questo per concludere la playlist?

Se ti piace il mio approccio tra psicologia e canzoni: seguimi su Instagram! 

Contattami

Vuoi contattarmi per capire se e come posso aiutarti?
Compila questo modulo e ti risponderò entro 48 ore:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Cliccando "Invia" acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 2016/679

Avrò massimo rispetto dei tuoi dati e della tua privacy LEGGI LA

Privacy Policy

Condividi!

Pubblicato da

Andrea Montesano

Psicologo a Roma Nord. Come Romeo utilizzo le canzoni nel lavoro con i miei pazienti e questo accelera il cambiamento più velocemente, contattami e prova! Info su andreamontesano.it.. Scopri di più...