Psicologia e Kasabian: Amori tormentati in “Goodbye Kiss”

Condannati sin dal principio 
Ci siamo incontrati con un bacio di addio, 
mi sono rotto il polso 
Era tutto iniziato, non avevo scelta 
Hai detto che non ti importava, 
perché l’’amore è difficile da trovare 

Così inizia questo capolavoro di Sergio Pizzorno, chitarrista e principale autore dei Kasabian.

Un testo che parla di un amore tormentato, profonda passione ma fine predeterminata…perché molte storie sono così?

Si tratta della collusione.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Noi ci daremo emozioni forti

Questo è il tacito e inconsapevole accordo delle relazioni tormentate.
La collusione è infatti un meccanismo psicologico INCONSCIO (di cui non ci rendiamo conto a meno che qualcuno non ce lo dica) per cui due partner sono d’accordo sulle proprie “follie“.  E’ un tipo di relazione, di cui i partner non possono fare a meno: spesso tali relazioni sono ricche di stimolazioni ma anche di sofferenze.

 Voltandomi lentamente, guardando indietro, vedo 
Nessuna parola potrà salvare la nostra relazione, 
tu sei a pezzi e io sono incazzato 

Perché un individuo dovrebbe legarsi a qualcuno per poi soffrire?

Perché così si soddisfano i propri bisogni inconsci in cui i traumi sperimentati nell’infanzia nel rapporto con le figure genitoriali, continuano nel presente nel rapporto tormentato.

ATTENZIONE. Non sto criticando nessuno, anzi gli amori così sono, a volte, il centro del rock ‘n’ roll. Anche io che faccio lo psicologo spesso mi faccio incastrare in queste situazioni…lo sapete sono troppo STIMOLANTI 🙂

Ma ricordatevi che, senza consapevolezza della collusione, tutto finisce come è iniziato, in un flash colorato.

Forse i giorni che avevamo a disposizione sono finiti, 
abbiamo vissuto in silenzio per troppo tempo 
Apri gli occhi, cosa vedi? 
L’’ultima fermata, lascia la mia mano 

Collusione “positiva”

La collusione non è un male, è e basta. Finché le cose vanno bene ok, poi dopo si piange. Tutto quello che dobbiamo fare è diventare consapevoli della collusione, capire quali bisogni ci sono sotto e capire come gestirli e soddisfarli (anche e soprattutto in coppia).
Senza collusione non c’è passione! Quindi che ci sia, ma consapevole 😉

Iscriviti ai miei contenuti gratuiti:

Iscriviti alla mia newsletter

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contattami

Vuoi contattarmi per capire se e come posso aiutarti?
Compila questo modulo e ti risponderò entro 48 ore:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Cliccando "Invia" acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 2016/679

Avrò massimo rispetto dei tuoi dati e della tua privacy LEGGI LA

Privacy Policy

Condividi!

Pubblicato da

Romeo Lippi

Psicologo, Psicoterapeuta, Cantautore. Responsabile e fondatore del progetto "Lo Psicologo del Rock". Uso nella mia vita e nella mia professione l'integrazione tra canzoni e psicologia.