Dare una svolta alla vita grazie alle canzoni + la psicologia

Eccomi con una nuova storia.

Grazie alla disponibilità della protagonista che offre la condivisione della sua esperienza, posso raccontarvi come è riuscita a dare una svolta alla sua vita con le canzoni.

Le darò un nome di fantasia, come sono solita. Questa volta scelgo Amy. Continua a leggere Dare una svolta alla vita grazie alle canzoni + la psicologia

Autostima in 4 step: dall’immaginazione alle canzoni!

Oggi vi racconto una mia esperienza di terapia con l’ausilio delle canzoni capitata così, per caso. Suona il campanello del mio studio ed accolgo un ragazzo molto giovane che scopro avere 12 anni.

Mi chiede un biglietto da visita per portarlo ai suoi genitori: vorrebbe lo aiutassi ad avere più autostima.

Il percorso con Enrico, nome di fantasia, è iniziato in questo modo e si è articolato in quattro step.

Ti può interessare anche: L’educazione musicale potenzia il cervello degli adolescenti

Autostima #1: Immaginazione

Continua a leggere Autostima in 4 step: dall’immaginazione alle canzoni!

Come aiutare una donna ad amarsi: la giusta canzone, parole succose e luce

Katrine (nome di fantasia) è una donna che viene nel mio studio di psicoterapia da circa un anno.

Con lei abbiamo fatto passi da giganti: è riuscita a diventare più assertiva e combattiva nella vita, a non abbassare la testa, a cercare ciò che desidera, a rendere la sua vita più emozionante e colorata. Continua a leggere Come aiutare una donna ad amarsi: la giusta canzone, parole succose e luce

Sentirsi più sicuri attraverso le canzoni

Sentirsi più sicuri è un desiderio forte per molte persone. Come ottenere questo risultato?

Il gruppo di Songtherapy è una mia metodologia che unisce le canzoni, la psicologia e la psicoterapia per aiutare le persone a conoscere se stessi e sviluppare il proprio potenziale.

Ho chiesto alle persone che partecipano al gruppo di darmi un feedback sull’esperienza, cioè di dirmi come si sono trovate in questa nuova metodologia.

Come si è sentita Ginevra

Ginevra (nome di fantasia) è una ragazza che ho seguito prima in psicoterapia individuale e che poi ho invitato al gruppo, per farla lavorare sulla sua scarsa autostima e sulla sua paura del giudizio degli altri.

Alla fine del secondo incontro di gruppo mi ha detto questo:

Essendo molto insicura all’inizio ero spaventa dall’idea di ritrovarmi  faccia a faccia con le mie paure di fronte ad altre persone di cui non sapevo nulla.

Poi, come spesso mi capita, tasto la situazione e mi sciolgo, conosco e mi apro alle novità.  Come la psicoterapia individuale, anche il gruppo è una vera e propria magia.  Si creano le famose dinamiche di gruppo che mi svuotano e ricaricano allo stesso tempo; all’interno del gruppo si lavora sempre, anche solo con l’osservazione.

Per quanto mi riguarda nel  secondo incontro si è creata un’empatia  davvero forte con un’altra persona, in soli 10 minuti ho racconto il mio vissuto ad una sconosciuta  e questa cosa non mi era mai capitata prima, mi sono sentita di farlo, abbiamo sorriso e pianto insieme, ci siamo strette la mano, ci siamo accarezzate ed è stato bellissimo.

Quali canzoni descrivono queste sensazioni?

Continua a leggere Sentirsi più sicuri attraverso le canzoni

Franco Califano: il re di Roma che non dobbiamo dimenticare

Il Califfo trascurava ormai da mesi una tosse fastidiosa.

Recatosi finalmente dal medico, la diagnosi fu implacabile: cordite cronica; praticamente una delle due corde vocali si era talmente irrigidita e la vibrazione non sarebbe più stata quella di prima dell’infiammazione.

La voce di Califano non sarebbe più tornata quella che lui conosceva: era diventata più rauca e profonda.

Da quel momento, la sorpresa: quel tono così basso divenne il tratto DISTINTIVO del Califfo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come afferma il compianto Franco nel suo libro “Senza Manette”

Mi sono sempre considerato uno sfortunato vincente: devo tutto alla cordite cronica.

Cosa ci insegna questa vicenda?

Che i vincenti, coloro che non si fanno buttare giù dalla sfortuna e non cadono nel PESSIMISMO totale, riescono a TRASFORMARE qualcosa che è un difetto, un handicap in un TRATTO DISTINTIVO.

Nella CRISI intravedere sempre l’opportunità.

Segui i miei contenuti gratuiti:

Iscriviti alla mia newsletter

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come un timido può diventare un sex symbol: la storia di Alex

Alex Turner, cantante e autore del gruppo inglese Arctic Monkeys, era TALMENTE TIMIDO, agli albori della band,  da lasciar cantare un altro.

La rivista Blender lo ha descritto come

“il membro meno loquace del gruppo, esita così tanto nel rispondere che finisce per avere dubbi sulle sue stesse parole”. 

Nel video seguente potete sentire la sua voce TREMARE mentre presenta il pezzo:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Col tempo sembra essere diventato più estroverso; Jamie Cook, il chitarrista della band, ha recentemente dichiarato

Alcune persone sono rimaste spiazzate dal cambiamento di Alex,  ma io penso che sia molto meglio il modo in cui si comporta adesso

Qui possiamo vederlo che sprigiona sicurezza, fascino e PURA SENSUALITA’:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Da parte sua Turner ha ribadito di non amare stare al centro dell’attenzione. 

Sarà il successo o è un maschera?

Le nostre esperienze di vita modificano quello che siamo, la nostra personalità.
Sicuramente esibirsi ogni sera davanti a MIGLIAIA di persone che cantano a squarciagola le tue canzoni e essere INSEGUITO da BELLE ragazze, non avrà lasciato indifferente l’autostima del Turner.

Non credo che Turner sia un finto, mi sembra autentico sul palco; allora com’è possibile tutto questo?
Rimanere timidi e al contempo sicuri?

POSSIBILE! Possiamo infatti sviluppare una grossa sicurezza in noi su un campo specifico (si chiama AUTOEFFICACIA) e rimanere comunque delle persone tendenzialmente insicure su altro.

I successi personali sono i principali ALLEATI del senso di efficacia (ci lavoro molto su questo aspetto con i miei clienti a studio).

Essere veramente fichi sul palco e, contemporaneamente, avere paura di scartare i regali davanti agli altri (Come ha dichiarato lo stesso Turner).

QUINDI, SE SIETE DEI TIMIDONI COMPLESSATI: Perché non può succedere la stessa cosa a VOI? Pensateci! 😉

ENTRA NEL CANALE TELEGRAM: GRATIS, OGNI GIORNO, CANZONI DI CRESCITA PERSONALE!