Cantare insieme fa stare bene: meno dolore e più connessioni sociali!

Cantare insieme ci fa stare bene, lo afferma uno studio pubblicato su Evolution & Human Behavior.

Se prima questa affermazione era il frutto di un’osservazione empirica, ora la nostra esperienza soggettiva di benessere gode del supporto del rigore del metodo sperimentale.

Il canto unisce i singoli e rafforza il gruppo

Continua a leggere Cantare insieme fa stare bene: meno dolore e più connessioni sociali!

Una playlist per Irene (e per tutte le bambine)

La musica è un elemento essenziale nella nostra vita: ne scandisce il ritmo, colora le nostre giornate, condisce i nostri ricordi, ci tiene compagnia;

ha una importante valenza sociale ed è terapeutica per il nostro corpo e per la nostra anima: per questo ho deciso di dedicare una playlist a Irene.

Ti consiglio di farla partire cliccando play sul banner sottostante, così puoi ascoltarla mentre ti spiego perché ho scelto queste canzoni.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Continua a leggere Una playlist per Irene (e per tutte le bambine)

Le 5 storie e le 5 canzoni dei miei pazienti [Songtherapy e Storytelling]

Oggi diamo spazio alla testimonianza di una collega, Francesca Fontanella.

Ci racconterà il suo modo di lavorare e  5 storie (e le 5 canzoni) dei suoi pazienti; come ha integrato Songtherapy e Storytelling.  Ecco le sue parole:

Le domande fondamentali

  • Se potessi celebrare questo momento con una canzone, quale sceglieresti?
  • Quale colonna sonora attribuiresti alla situazione che stai vivendo?
  • Ti farebbe piacere ascoltare una canzone?
  • Posso dedicarti una canzone?

Continua a leggere Le 5 storie e le 5 canzoni dei miei pazienti [Songtherapy e Storytelling]

Teatro Degli Orrori: il rock ti fa venire voglia di vivere, di non arrenderti

Abbiamo incontrato il Teatro degli Orrori poco prima della loro esibizione, carica di significati e di energia, presso il Festival FDB di Fabrica di Roma (26 Agosto 2016).

Ecco il video dell’intervista (bellissima e da vedere tutta): Capovilla si mostra nel suo essere persona non solo sensibile e profonda ma anche informata e schierata in relazione a tematiche profondamente “psico” come OPG e psichiatria.

Sotto abbiamo riportato le frasi per noi più significative!

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Continua a leggere Teatro Degli Orrori: il rock ti fa venire voglia di vivere, di non arrenderti

I Selton e la funzione terapeutica delle canzoni: la “cura invisibile”

Abbiamo incontrato i Selton dopo il loro show al Lightstage dello Sziget Festival 2016. Dopo un live molto espressivo e partecipato sono stati molto disponibili a rispondere alle nostre domande.

Come sapete, noi dello Psicologo del Rock  siamo interessati alla funzione “terapeutica” della musica e lo stiamo chiedendo a vari artisti italiani: ecco il contributo del quartetto italo-brasiliano.

La musica per molte persone ha un effetto “terapeutico”:  la musica fa stare meglio, emoziona e aiuta anche a superare i momenti difficili della vita; con essa si riesce a volte a scendere in profondità e a entrare in contatto con le nostre parti più intime.

Parliamo della musica dei Selton, quali sono le canzoni che sono più terapeutiche per i vostri fan? Avete in mente anche qualche episodio specifico?

Continua a leggere I Selton e la funzione terapeutica delle canzoni: la “cura invisibile”

Canzoni “Terapeutiche”: De André. Perché ci fa bene in 6 modi diversi

De André: il re dei cantautori

Il Faber è il cantautore italiano per eccellenza, verso cui tutti gli altri si sentono debitori.

Psicologicamente parlando, la sua grandezza è stata quella di creare un perfetto equilibrio tra emozionare e far venire la pelle d’oca e far riflettere su temi importanti dal punto di vista esistenziale, sociale, politico.

Appunto, la sintesi perfetta dei due emisferi: quello sinistro più analitico e specializzato, e quello destro più emotivo e globale.

De André come “psicologo”

Continua a leggere Canzoni “Terapeutiche”: De André. Perché ci fa bene in 6 modi diversi