Come la musica influenza il cervello e il cuore

La musica si insinua ogni giorno all’interno delle nostre vite e ancor prima della nascita è per noi un elemento di forte impatto e caratterizza il nostro presente, i ricordi legati al passato, i pensieri e gli stati d’animo.

Oggi più che mai ogni genere musicale è costantemente alla portata di tutti e se un tempo si faceva ricorso a vinili e musicassette, adesso tutto viaggia attraverso i social e nove post su dieci del popolarissimo Facebook hanno per oggetto canzoni o cantanti e un fenomeno analogo avviene anche su Twitter,in cui sette azioni di following su dieci suonano a ritmo rock o pop.

Ecco alcuni recenti risultati scientifici e report di esperienze particolari in materia,che possono colorare con nuove sfaccettature l’idea che abbiamo sugli effetti che la musica può avere su di noi:

1. Il cuore segue il beat

Continua a leggere Come la musica influenza il cervello e il cuore

Cosa ci insegna David Bowie (sulla vita e sulla morte)

Il 10 Gennaio 2016, ci ha lasciato all’età di 69 anni David Robert Jones, in arte David Bowie.

L’artista ha trasformato la sua vita in arte: ogni suo album può rappresentare una fase di vita e la sua ultima opera, Blackstar, può rappresentarne la fine. 

Anche questa volta il Duca ha colpito: album inaspettato, caratterizzato da sfumature e sonorità tetre e oniriche.

Un album che può essere molto utile a livello psicologico, che può aiutare ad avvicinarsi al tema difficile della nostra dipartita (e che può spingerci a vivere in maniera più piena i nostri giorni).

Il tema predominante di questo lavoro è la morte, che torna in quasi tutti i testi delle canzoni e in toni molto concreti, soprattutto dopo una lettura e ascolto post-mortem.

Bowie appare, nei video, fortemente invecchiato e dimagrito; ciò nonostante non era minimamente sospettata dai fan la sua malattia. Continua a leggere Cosa ci insegna David Bowie (sulla vita e sulla morte)