Gruppo di Songtherapy

Songtherapy significa usare le canzoni per stimolare la crescita personale. Le neuroscienze hanno dimostrato da qualche anno che la musica agisce sul sistema dopaminergico, cioè sul processo che nel cervello, specificatamente nel sistema limbico (che controlla le emozioni e la motivazione), procura piacere.

https://www.lopsicologodelrock.it/ecco-perche-quando-sentiamo-la-musica-proviamo-piacere/

Musica al pari di cibo e sesso, quindi. Cosa c’è, in fondo, di più motivante di un piacere? Le cose che facciamo meglio e con meno fatica sono appunto quelle che amiamo, quelle che, facendole, ci danno una intrinseca ricompensa.

Perché allora non usare le canzoni che amiamo per migliorare il nostro stato?

Ecco un articolo che vi illustra le recenti ricerche che mettono in connessione benessere psicologico e musica (CLICCA) 

Il gruppo di Songtherapy: come funziona?

Il gruppo è rivolto a tutte le persone che vogliano scoprire il proprio potenziale nascosto attraverso le canzoni e mettersi in gioco attraverso la “magia” delle dinamiche di un gruppo di crescita, con stile umanistico integrato.
Conduzione del gruppo affidata a:

dr. Romeo Lippi (psicologo/psicoterapeuta/songwriter) e la collega Deborah Marcellini.

Obiettivi
Utilizzeremo le canzoni per conoscerci e conoscere l’altro, capire quali sono le nostri doti nascoste che possiamo poi applicare nella vita, nello studio, nel lavoro.

Durata e frequenza
10 Incontri in 10 mesi (uno al mese il sabato o la domenica).
Ciascun incontro durerà 2 ore e mezza di condivisione e espressione di sé attraverso i brani degli artisti che amiamo.

Luogo
Largo San Bernardino da Siena n.10, Viterbo.

Numero partecipanti
Massimo 12 posti.

Costo
30 Euro a incontro.

ISCRIVITI!

E-mail: info@lopsicologodelrock.it

Cell: 3283051918

Facebook: https://www.facebook.com/dottromeo.lippi

 

“Gli immortali” di Jovanotti diventa una canzone “terapeutica”

Ci si può sentire “immortali” anche grazie alle canzoni?

Il gruppo di Songtherapy è una mia metodologia che unisce le canzoni, la psicologia e la psicoterapia per aiutare le persone a conoscere se stessi e sviluppare il proprio potenziale.

Una ragazza per descrivere il suo vissuto rispetto a questo gruppo ha affermato:

Il gruppo: una delle più belle esperienze che ho fatto in vita mia! Come sempre all’inizio avevo la paura di una cosa nuova, poi dopo poco l’ansia è scomparsa ed è rimasta la gioia e voglia di tornare in quella stanza quelle persone sconosciute, “ma non troppo” sconosciute. Poco a poco ci conosciamo sempre di più e nasce uno scambio reciproco di emozioni. Bellissimo!

ha poi indicato il pezzo di Jovanotti, che trovate sotto, per descrivere con una canzone quello che avete appena letto.

Il senso di empowerment

Continua a leggere “Gli immortali” di Jovanotti diventa una canzone “terapeutica”

Veronica tra Linkin Park e il giorno di dolore che uno ha [Storie di Songtherapy]

Il gruppo di Songtherapy è una mia metodologia che unisce le canzoni, la psicologia e la psicoterapia per aiutare le persone a conoscere se stessi e sviluppare il proprio potenziale.

Questo è un primo articolo di una serie che raccoglierà il resoconto delle persone che hanno partecipano agli incontri di Songtherapy.

Il Feedback di Veronica

Veronica (nome di fantasia) è una ragazza che ha partecipato a diversi incontri del gruppo di Songtherapy, ecco come lei ha vissuto l’esperienza: Continua a leggere Veronica tra Linkin Park e il giorno di dolore che uno ha [Storie di Songtherapy]

Come la musica mi ha aiutato nella vita (la “terapia” di Raffaella)

Raffaella non è una mia paziente. Mi ha scritto sulla pagina Facebook e mi ha raccontato la sua storia. Era una storia troppo bella e quindi le ho chiesto di scriverla. Eccola per voi. Spero che vi emozionerà come ha emozionato me. 

Cominciare dall’inizio

Lo Psicologo del Rock mi ha chiesto di scrivere un articolo sul mio rapporto con la musica, su come mi ha aiutata nella vita.

Allora mi sembra giusto cominciare dall’inizio: come in tutte le storie più banali non può mancare l’infanzia triste di una bambina che troppo presto ha dovuto salutare l’unica persona di cui si fidasse veramente, mio nonno.

Con lui probabilmente sono nate le mie due passioni più grandi: la musica e la mia città.

A dire il vero ero molto piccola quando lui è morto (6 anni) e forse le mie più grandi passioni sono le uniche due cose che ricordo di aver vissuto con lui. Fatto sta che dopo la sua morte dentro di me è nata la paura della solitudine.

I miei genitori erano troppo presi dalle loro insoddisfazioni come persone e come coppia,  per rendersi conto che dietro di loro c’ero io, ma io sapevo come prendermi i miei momenti di felicità.

Mio padre suonava il pianoforte,

Continua a leggere Come la musica mi ha aiutato nella vita (la “terapia” di Raffaella)

Come la musica influenza il cervello e il cuore

La musica si insinua ogni giorno all’interno delle nostre vite e ancor prima della nascita è per noi un elemento di forte impatto e caratterizza il nostro presente, i ricordi legati al passato, i pensieri e gli stati d’animo.

Oggi più che mai ogni genere musicale è costantemente alla portata di tutti e se un tempo si faceva ricorso a vinili e musicassette, adesso tutto viaggia attraverso i social e nove post su dieci del popolarissimo Facebook hanno per oggetto canzoni o cantanti e un fenomeno analogo avviene anche su Twitter,in cui sette azioni di following su dieci suonano a ritmo rock o pop.

Ecco alcuni recenti risultati scientifici e report di esperienze particolari in materia,che possono colorare con nuove sfaccettature l’idea che abbiamo sugli effetti che la musica può avere su di noi:

1. Il cuore segue il beat

Continua a leggere Come la musica influenza il cervello e il cuore

Volete più sesso? Alzate il volume della musica

Proprio questo il risultato di uno studio approvato da un guru della psicologia della musica come Daniel J. Levitin.

Apple Music e la compagnia di hardware Sonos hanno commissionato una ricerca su 30.000 persone per scoprire cosa la gente pensa riguardo la musica; in una fase successiva hanno scelto 30 famiglie di tutto il mondo per svolgere un singolare esperimento. Continua a leggere Volete più sesso? Alzate il volume della musica